Comunicato stampa

L'UNRAE consegna le borse di studio per le migliori tesi in marketing automobilistico

Premiati 11 neolaureati in occasione dell’Assemblea Generale dei Soci




L’UNRAE ha consegnato le borse di studio agli 11 neolaureati delle univertsità italiane, vincitori del concorso che premia le più brillanti tesi di laurea sul marketing automobilistico. La cerimonia si è svolta al termine dell’Assemblea Generale dei Soci e i premi sono stati consegnati dal Presidente Michele Crisci e dagli Amministratori Delegati e Direttori Generali delle Case automobilistiche associate.

 

La Giuria del concorso ha voluto evidenziare la qualità delle tesi, assegnando quest’anno una borsa di studio extra oltre alle 10 previste dal bando. Inoltre, è stato annunciato che per la prossima edizione verrà aggiunto un premio speciale permanente attribuito a una tesi storica sull’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere presenti sul mercato italiano, fondata nel 1950.

 

Di seguito i vincitori della 21a edizione:

Giovanni Amarù (Università Cattolica del Sacro Cuore): “La transizione dell’Automotive verso l’elettrificazione: gli ostacoli e le strategie da attuare”.

Elena Ballone (Università Cattolica del Sacro Cuore): “Le strategie di content e digital marketing nel settore automotive a livello internazionale”.

Alessia Di Bari (Università di Verona): “Innovazione e digitalizzazione: l’introduzione di strategie di digital servitization a supporto della crescita aziendale. Il caso studio Man Truck e Bus Italia Spa”.

Marsia  Giulia  Godino  (Università  LUISS  Guido  Carli): “Autonomous vehicles: the impact of Affective Response”.

Adrian Gabriel  Istoc (Università degli Studi di Torino): “Presente e futuro della mobilità sostenibile sulla base di indagini statistiche”.

Matteo Maino (Università degli Studi di Milano Bicocca): “L’evoluzione dell’automotive: i trend attuali, il rapporto tra consumatore ed elettrificazione e i primi effetti della crisi Covid-19”.

Enrico Marcon (Università IULM): “La comunicazione dirompente come contributo al successo commerciale: il caso Tesla”.

Matteo Oniga (Università  Ca’ Foscari  Venezia): “Analisi di un successo automobilistico senza tempo: Porsche 911”.

Chiara Palummo (Università degli Studi Roma Tre): “L’auto elettrica e la generazione Z: alcune evidenze per un’attività di marketing efficace”.

Micaela Potenza (Università degli Studi G. d’Annunzio Chieti-Pescara): “Le sfide ecologiche nell’industria automobilistica: analisi linguistica e socioculturale di testi pubblicitari di case automobilistiche di macchine sportive”.

Marco Reali (Università degli Studi di Roma La Sapienza): “Nike, Toyota e le partnership olimpiche. Valori sociali, innovazione sostenibile e marketing emozionale a Tokyo 2020+1”.

 

Oltre alla Borsa di Studio in denaro, i vincitori potranno entrare in contatto con le Case automobilistiche associate e cogliere l’eventuale opportunità di uno stage di 6 mesi. Inoltre, grazie alla collaborazione fra l’UNRAE e l’Editoriale Domus, i vincitori interessati avranno l’opportunità di partecipare gratuitamente al Master Marketing Automotive promosso dall’Editoriale Domus e dalla testata specializzata Quattroruote.

 

In occasione dell’Assemblea, L’UNRAE ha anche annunciato il lancio della 22a edizione dell’iniziativa, che esaminerà le tesi di laurea sul marketing automobilistico discusse nel periodo 1° ottobre 2021- 31 luglio 2022. La partecipazione sarà riservata ai laureati con voto non inferiore a 105/110 o equivalente.





In rilievo

Prossimi appuntamenti  ?

  • 01
    giu
    Comunicato Stampa mercato autovetture
  • 16
    giu
    Comunicato Stampa auto Europa

Chi è l'UNRAE

L'UNRAE è l'Associazione che rappresenta le Case estere operanti sul mercato italiano delle autovetture, dei veicoli commerciali e industriali, dei bus e dei caravan e autocaravan.

Chi siamo
Struttura
Presidente
Direttore Generale
Organi Associativi
Relazioni Istituzionali
Statuto
Codice Etico



Le nostre Associate per settore. Puoi fare click sui loghi per ottenere maggiori informazioni.